Endodonzia

Endodonzia.

L’Endodonzia si occupa delle patologie della polpa dentale, il cosiddetto nervo, e degli effetti che tali patologie possono causare sui tessuti ossei e gengivali limitrofi alla radice del dente interessato.

Endodonzia.

  • Ritrattamento endodontico
    • Il ritrattamento endodontico consiste nella rimozione della cura del canale precedentemente trattato e nella detersione, sagomatura e otturazione definitiva. Il ritrattamento di canali già trattati è competenza dell’endodonzista il quale sempre più spesso si trova a dover revisionare cure datate che hanno perso la loro efficacia.

      Occasionalmente, infatti, un dente che è stato sottoposto a trattamento endodontico può non guarire oppure continuare a dolere nonostante la terapia. Questo può avvenire dopo mesi o anche anni dal primo trattamento. La causa delle sintomatologie dolorose non sono più imputabili al dente stesso, il cui nervo è stato parzialmente eliminato con il precedente trattamento endodontico, ma all’innervazione dei tessuti ossei e mucosi limitrofi alla radice del dente interessato. Quando ciò accade il dente può essere salvato con un secondo trattamento endodontico: il ritrattamento.